Gli alimentari possono vendere cioccolata calda

Il Tar Toscana (sentenza 27 luglio n.1284) è a favore della libera vendita di cioccolata calda. Lo scontro riguarda la differenza tra “vendita” ed “attività di somministrazione”, contrapponendo attività commerciali del settore alimentare (negozi di vicinato) ai locali con licenza di somministrazione di alimenti e bevande. Artigiani, panettieri e negozi di alimentari possono vendere prodotti di propria produzione da consumare sul posto, utilizzando i locali e gli arredi dell’azienda.